Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.olioboeri.com/home/wp-content/themes/boeri2016/archive.php on line 3
frantoio boeri | Olio Boeri frantoio boeri – Olio Boeri

Shop Boeri


Warning: include(/web/htdocs/www.olioboeri.com/home/wp-content/themes/boeri2016/primary-sidebar.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.olioboeri.com/home/wp-content/themes/boeri2016/archive.php on line 13

Warning: include(/web/htdocs/www.olioboeri.com/home/wp-content/themes/boeri2016/primary-sidebar.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.olioboeri.com/home/wp-content/themes/boeri2016/archive.php on line 13

Warning: include(): Failed opening '/web/htdocs/www.olioboeri.com/home/wp-content/themes/boeri2016/primary-sidebar.php' for inclusion (include_path='/web/htdocs/www.olioboeri.com/home/wp-content/plugins/backwpup/vendor/pear/archive_tar:/web/htdocs/www.olioboeri.com/home/wp-content/plugins/backwpup/vendor/pear/console_getopt:/web/htdocs/www.olioboeri.com/home/wp-content/plugins/backwpup/vendor/pear/http_request2:/web/htdocs/www.olioboeri.com/home/wp-content/plugins/backwpup/vendor/pear/mail_mime:/web/htdocs/www.olioboeri.com/home/wp-content/plugins/backwpup/vendor/pear/mail_mime-decode:/web/htdocs/www.olioboeri.com/home/wp-content/plugins/backwpup/vendor/pear/net_url2:/web/htdocs/www.olioboeri.com/home/wp-content/plugins/backwpup/vendor/pear/pear-core-minimal/src:/web/htdocs/www.olioboeri.com/home/wp-content/plugins/backwpup/vendor/pear/pear_exception:.:/php5.6/lib/php/') in /web/htdocs/www.olioboeri.com/home/wp-content/themes/boeri2016/archive.php on line 13

post taggato come ‘frantoio boeri’

Il Coniglio alla Ligure da Oscar!

febbraio 20th, 2018 | Ricette | 0 Commenti

Il Coniglio alla Ligure è una ricetta tipica , molto apprezzata del ponente Ligure. Chi è amante del cinema ne avrà sentito parlare durante la proiezione del film premio oscar “La Grande Bellezza” di Paolo Sorrentino dove in una scena, il cardinale Bellucci, interpretato da Roberto Herlitzka, svela ai commensali, durante la cena, i segreti e gli ingredienti del popolare piatto della tradizione ligure, citando anche le Olive Taggiasche. Per un pranzo o una cena da oscar non vi resta che mettervi all’opera seguendo le nostre semplici e pratiche indicazioni!

 

Ingredienti per 6 persone

1,2 kg coniglio giovane
aromi:  
qualche foglia di salvia
1 mazzetto timo
1 mazzetto maggiorana
3 foglie di alloro rosmarino
2 spicchi di aglio
100gr di Olive in salamoia di esclusiva varietà Taggiasca
1 bicchiere di vino rossese superiore
brodo di carne q.b.
20 gr pinoli
Olio Extra Vergine di Oliva DOP Riviera Ligure-Riviera dei Fiori q.b
Sale
Pepe

 

Preparazione

Per prima cosa lavate, asciugate e  tagliate il coniglio a pezzi.
Terminata questa operazione, scaldate in un tegame capiente l’olio extra vergine di oliva con gli spicchi d’aglio schiacciati che poi toglierete; unite il coniglio e rosolatelo, poi aggiungete gli aromi. Cuocete fino a quando il coniglio avrà assunto un bel colorito dorato.

Aggiungete il bicchiere di vino rosso e lasciate evaporare,  quindi unite le olive Taggiasche.

Aggiungete  i pinoli , amalgamate tutto per bene e poi coprite il coniglio con un coperchio .Lasciate cuocere per circa un’ora finché il coniglio non diventerà tenero (la carne dovrà staccarsi facilmente dall’osso). Di tanto in tanto aggiungete un mestolo di brodo in pentola e fate cuocere il tutto a fuoco lento. Impiattate il coniglio irrorandolo con abbondante sugo di cottura e buon appettito!!

Analisi organolettica per l’Olio Extra Vergine di Oliva

febbraio 9th, 2018 | Curiosità | 0 Commenti

 

L’analisi organolettica per l’olio extra vergine di oliva è uno strumento analitico ufficiale utilizzato per la classificazione merceologica, che segue una specifica metodologia definita dal Consiglio Oleicolo Internazionale (C.O.I.) e adottata dalla Unione Europea. L’olio è contenuto nel tipico bicchiere colorato, per impedirne la vista ed evitare che il colore influenzi l’assaggiatore.L’analisi del campione avviene valutandone l’odore e il sapore: l’assaggio inizia con il prendere il bicchiere tra le mani, riscaldarlo e odorare il contenuto attraverso inspirazioni lente e intense, poi dopo aver distribuito in bocca una quantità sufficiente, si procede con la prova gustativa. Vengono effettuate aspirazioni corte e successive per distribuire il campione su tutto il cavo orale e per percepire per via retronasale i componenti volatili dell’olio. Le sensazioni positive (pregi) o negative (difetti) riscontrate da ciascun assaggiatore vengono annotate su un’apposita scheda.

Attributi negativi

Riscaldo Flavor caratteristico dell’olio ottenuto da olive ammassate che hanno sofferto un avanzato grado di fermentazione anaerobica.

Muffa-umidità Flavor caratteristico dell’olio ottenuto da olive nelle quali si sono sviluppati abbondanti funghi e lieviti per essere rimasti stoccati molti giorni in ambienti umidi.

Morchia Flavor caratteristico dell’olio rimasto in contatto con i fanghi di decantazione in depositi sotterranei e aerei.

Avvinato-Inacetito Flavor caratteristico di alcuni oli che ricorda quello del vino o dell’aceto. È dovuto fondamentalmente a un processo fermentativo delle olive che porta alla formazione di acido acetico, acetato di etile e etanolo.

Metallico Flavor che ricorda il metallo. È caratteristico dell’olio mantenuto a lungo in contatto con superfici metalliche, durante i procedimenti di macinatura, impastatura, pressione o stoccaggio.

Rancido Flavor degli oli che hanno subito un processo ossidativo.

 

Attributi positivi

Fruttato Insieme delle sensazioni olfattive caratteristiche dell’olio, dipendente dalla varietà delle olive, proveniente da frutti sani e freschi, verdi o maturi, percepite per via diretta o retronasale.

Amaro Sapore caratteristico dell’olio ottenuto da olive verdi o invaiate.

Piccante Sensazione tattile pungente caratteristica di oli prodotti all’inizio della campagna, principalmente da olive ancora verdi.

 

Altri attributi negativi

Cotto o stracotto Flavor caratteristico dell’olio dovuto ad eccessivo e/o prolungato riscaldamento durante l’ottenimento, specialmente durante la termoimpastatura, se avviene in condizioni termiche inadatte.

Fieno – legno Odore caratteristico di alcuni oli provenienti da olive secche.

Grossolano Sensazione orale-tattile densa e pastosa prodotta da alcuni oli.

Lubrificanti Flavor dell’olio che ricorda il gasolio, il grasso o l’olio minerale.

Acqua di vegetazione Flavor acquisito dall’olio a causa di un contatto prolungato con le acque di vegetazione.

Salamoia Flavor dell’olio ottenuto da olive conservate in salamoia.

Sparto Flavor dell’olio ottenuto da olive pressate in fiscoli nuovi di sparto. Il flavor può essere differente se il fiscolo è fatto con sparto verde o con sparto secco.

Terra Flavor dell’olio ottenuto da olive raccolte con terra o infangate e non lavate.

Verme Flavor dell’olio ottenuto da olive fortemente colpite da larve di mosca dell’olivo (Bactrocera oleae).

Cetriolo Flavor che si produce nell’olio durante un imbottigliamento ermetico eccessivamente prolungato, particolarmente in lattine, che è attribuito alla formazione di 2-6 nonadienale.

Modo di classificazione dell’olio

L’olio d’oliva è classificato sotto la denominazione:

. vergine extra: quando la mediana dei difetti è uguale a 0 e la mediana del fruttato è superiore a 0;

. vergine: quando la mediana dei difetti è superiore a 0 e inferiore o pari a 2,5 e la mediana del fruttato è superiore a 0;

vergine corrente: quando la mediana dei difetti è superiore a 2,5 e inferiore o pari a 6,0 o quando la mediana dei difetti è inferiore o pari a [2,5] e la mediana del fruttato è pari a 0;

vergine lampante: quando la mediana dei difetti è superiore a 6,0.

Programma di sviluppo rurale 2014-2020

febbraio 2nd, 2018 | News | 0 Commenti

 

La Commissione europea ha approvato il 6 ottobre 2015 il Programma di sviluppo rurale – PSR della Regione Liguria. Le risorse pubbliche disponibili per il periodo di programmazione 2014-2020 (135 milioni di euro dal bilancio dell’UE e 179 milioni di euro di cofinanziamento nazionale e regionale), serviranno principalmente ad aumentare la competitività del settore agricolo e forestale attraverso il sostegno a interventi anche per la ristrutturazione e l’ammodernamento delle imprese. Particolare attenzione sarà inoltre rivolta a innovazione, sviluppo economico delle aree rurali, inclusione sociale e salvaguardia, ripristino e valorizzazione del territorio.

Consulta il menu per il testo completo del Psr e tutte le informazioni, i documenti utili, la normativa di riferimento e l’elenco dei bandi.

Preleva l’elenco dei bandi attivi in formato .csv

Per ulteriori informazioni: psr.Liguria@regione.liguria.it.

 

Fonte: www.agriligurianet.it