#fallotaggiasco
0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Olio extravergine di oliva: proprietà e benefici per la salute

17/12/2018


 

L’olio extravergine di oliva è il grasso di categoria superiore, in quanto ottenuto direttamente dalla spremitura delle olive e unicamente attraverso procedimenti meccanici. Differentemente dagli altri grassi vegetali, la tecnica produttiva dell’extravergine esclude l’impiego di qualsiasi procedimento chimico. L’estrazione a freddo è, inoltre, un’ulteriore arma a disposizione del frantoio per produrre qualità: la temperatura non superiore ai 27 gradi favorisce infatti la preservazione delle componenti aromatiche e benefiche dell’olio.
Così ottenuto, dunque, l’extravergine è il condimento principe della dieta mediterranea e costituisce  un prezioso alleato del cuore e della giovinezza dell’organismo. Scopriamo insieme i motivi.


Acidi grassi monoinsaturi

Sicuramente avete già sentito parlare di acidi grassi, ma sapete cosa sono e che effetto hanno sul nostro organismo? Gli acidi grassi  sono i principali costituenti dei grassi, e possono essere saturi o insaturi. I saturi, sono per lo più diffusi nei grassi di tipo animale, differentemente da mono e poli insaturi che sono largamente diffusi nei grassi di origine vegetale. Certamente non si può categorizzare i grassi animali come alimenti dannosi per la salute ( in quanto affermazione vera solo in caso di loro abuso) tuttavia, le moderne teorie dietetiche hanno più volte evidenziato come il contenuto di colesterolo e l’alta concentrazione in acidi grassi saturi (che ne favoriscono la sedimentazione nei vasi sanguigni) costituiscano un serio pericolo per il sistema cardiovascolare.
Uno dei maggiori pregi dell’extravergine è, appunto, la favorevole composizione di acidi grassi: è ricco di acidi grassi monoinsaturi (uno fra tutti l’acido oleico) e povero invece di grassi saturi. La alta percentuale di  acido oleico (tra 65 e 80 % degli acidi grassi totali) aiuta nella prevenzione di lesioni arteriose e riduce il rischio di infarto, ictus, trombosi e coronaropatie in genere. 
Grazie al bilanciamento degli acidi grassi (che come detto pesa a favore degli insaturi) l’extravergine, inoltre, sopporta bene la cottura: è infatti possibile raggiungere temperature molto elevate (fritture), purché si faccia attenzione a non raggiungere il punto di fumo (il quale coincide con la formazione di sostanze nocive.).
A testimonianza della salubrità dell’olio extravergine di oliva vi è il fatto che esso sia il solo condimento consigliato nell’alimentazione dei lattanti in quanto fonte di grassi polinsaturi essenziali omega-6 e omega-3 in corretto rapporto tra loro, analogamente a  quanto avviene nel latte materno.


Polifenoli, barriera contro l’ossidazione

A distinguere gli oli extravergini dagli altri oli è anche il contenuto di polifenoli, la cui azione antiossidante agisce direttamente sia sull’olio sia sulla nostra salute.
Differentemente dagli altri oli vegetali, in cui il contenuto in olio è localizzato nel seme, nelle olive la maggior parte della materia grassa è concentrata nella polpa. L’instabilità della stessa, a causa dell’alta percentuale di acqua ed enzimi, rende fondamentale l’azione antiossidante dei polifenoli, i quali, appunto, combattono l’irrancidimento.
La medesima azione avviene all’interno del nostro organismo. Questi potentissimi antiossidanti naturali, infatti, proteggono l’integrità delle membrane cellulari, garantendo una difesa contro la formazione e lo sviluppo di molti tipi di tumori, e rallentando l’invecchiamento


Vitamina E, nel giusto equilibrio

La presenza di Vitamina E contribuisce all’azione antiossidante dell’olio extravergine di oliva. I tocoferoli (termine scientifico della vitamina E) vengono denominati anche “molecole Scavenger” (spazzini) proprio per la loro azione di contrasto alla formazione di radicali liberi, i quali sono i maggiori responsabili dell’invecchiamento.

Squalene contro i tumori della pelle
​​​​​​​
Lo squalene è una sostanza organica molto presente nell’olio di fegato degli squali (da qui il nome). Anche l’olio extravergine di oliva contiene un quantitativo modico di squalene, il quale gli conferisce un ruolo di contrasto alla formazione di tumori della pelle.

#antiossidante #bellezza #benessere #boeri #colesterolo #evo #extraverginedioliva #farmaconaturale #olivataggiasca #polifenoli #taggiasca #vitaminae

Prodotti in vetrina